recupero-malati-ed-integrazione-sociale

L’integrazione sociale è uno dei capisaldi per una vita piena, soddisfacente e felice sotto tutti i punti di vista. Essere integrati vuol dire coltivare amicizie e relazioni, mantenere un posto di lavoro che dia sicurezza e beneficio e far parte della comunità in maniera attiva. L’integrazione sociale riguarda tanto i soggetti privi di particolari problemi che quelli più fragili.


La Cooperativa Sociale Onlus Raggio di Fiducia si propone di favorire l’integrazione sociale di ogni identità. La Cooperativa, che opera senza fini di lucro, ha sede a San Frediano a Settimo a Cascina, ed è attiva principalmente sul territorio Toscano e soprattutto nelle province di Pisa, Lucca e Livorno.


Il termine integrazione sociale ha diversi significati. Principalmente indica l’inclusione a vari livelli di soggetti presenti in un contesto, che dovrà essere priva di qualsiasi forma di discriminazione e in cui sia favorita la comunicazione inter-culturale. L’integrazione è supportata e favorita da una ottimale sinergia tra empatia, cura, ascolto attivo e tolleranza.


L’integrazione non deve essere confusa con l’indifferenziazione. E’ infatti importante mantenere la peculiarità di ogni singolo soggetto in unaprospettiva olistico-sistemica. Perché l’integrazione sociale sia possibile, occorre una collaborazione attiva tra i vari Enti e Istituzioni.

A tal proposito, gli operatori di Raggio di Fiducia, intervengono in tutte quelle situazioni in cui il soggetto necessiti di una integrazione o una re-integrazione nella comunità. Lo staff avrà cura di progettare un piano individualizzato e mirato, atto ad aiutare il soggetto a potenziare le proprie abilità sociali e comunicative.


La Cooperativa Sociale Onlus Raggio di Fiducia propone attività di laboratorio e di altro genere finalizzate all’apprendimento di abilità manuali e artigianali, utili ad un inserimento lavorativo ed occupazionale che miri all’autonomia della persona, al rafforzamento del senso della responsabilità, allo sviluppo di una identità lavorativa, all’acquisizione di precise competenze professionali alla capacità di confronto con le richieste del mondo del mercato.


Raggio di Fiducia interviene per il recupero di malati e di persone con patologie mentali, oltre che per autistici, soggetti affetti dalla sindrome di down e patologie equipollenti. Il fatto di avere una malattia o una patologia mentale non significa necessariamente essere esclusi dalla società. La finalità della Cooperativa è proprio quella di garantire a questi soggetti più deboli la possibilità di intervenire e partecipare attivamente nella comunità, sia sociale che lavorativa.


Questo vale anche nel caso del recupero malati: spesso, dopo una lunga o importante malattia, è difficile tornare alle proprie attività quotidiane e lavorative e pertanto risulterà ottimale ricevere un supporto qualificato per riprendere ad hoc le redini della propria vita. Ogni soggetto verrà seguito personalmente dagli operatori della Cooperativa, in modo che obiettivi, step e traguardi vengano sempre aggiornati e implementati in ‘corso d’opera’.


Naturalmente, si garantiscono professionalità e sostegno psicologico lungo tutto il percorso dell’integrazione sociale, affinché avvenga al meglio e con la maggiore soddisfazione personale possibile.

LE ULTIME NEWS

dicembre 12, 2015
staff

CLONE L’appello del Presidente al quotidiano La Nazione

Nella giornata di ieri, il quotidiano “La Nazione” ha pubblicato accorato un intervento del presidente della nostra associazione. Di seguito un estratto del testo che visibile interamente all’indirizzo della fonte. L’articolo inizia con una nota di rammarico:«Noi, onlus oneste, ci stiamo rimettendo a causa delle ‘generalizzazioni’». […]
giugno 18, 2015
staff

L’appello del Presidente al quotidiano La Nazione

Nella giornata di ieri, il quotidiano “La Nazione” ha pubblicato accorato un intervento del presidente della nostra associazione. Di seguito un estratto del testo che visibile interamente all’indirizzo della fonte. L’articolo inizia con una nota di rammarico:«Noi, onlus oneste, ci stiamo rimettendo a causa delle ‘generalizzazioni’». […]