assistenza-ospedaliera

Raggio di Fiducia, con sede a San Frediano a Settimo a Cascina, è una cooperativa onlus senza fini di lucro che si occupa di assistenza ospedaliera, sia presso strutture che a domicilio. La cooperativa effettua tali servizi in tutta la regione Toscana, concentrandosi principalmente nelle province di Livorno, Pisa e Lucca.


Il ricovero, specie se prolungato, è un’esperienza che porta con sé sentimenti di paura, angoscia e apprensione. Alcuni soggetti più fragili, primi tra tutti anziani e disabili, possono avere maggiori esigenze durante il periodo di degenza.

Se si hanno impegni familiari o altre incombenze, diventa difficile seguire tutti i giorni i propri cari. La cooperativa Raggio di Fiducia interviene per ovviare al problema, offrendo assistenza ospedaliera su richiesta. Lo staff di operatori è composto da personale esperto nei settori sanitario, assistenziale e socio educativo, in modo da garantire sia al soggetto ricoverato che alla famiglia l’assistenza più completa e multi disciplinare.


Raggio di Fiducia fornisce inoltre assistenza completa e supporto anche in caso di ospedalizzazione domiciliare, situazione particolarmente gravosa per chi si occupa di un malato a casa propria. Gli operatori della onlus prestano la propria esperienza e professionalità per aiutare il paziente nelle attività quotidiane quali il camminare, lo spostarsi dal letto al bagno o alla zona relax, l’igiene personale e la somministrazione dei pasti.

Non dimentichiamo inoltre che gli operatori, oltre all’assistenza ospedaliera e all’aiuto nei casi di ospedalizzazione domiciliare, assicurano un valido sostegno psicologico e umano, indispensabile per rassicurare il paziente e rendergli la degenza meno gravosa e pesante.


L’onlus si presta inoltre a servizi di assistenza anziani domiciliare ospedaliera, anche nei casi in cui la persona anziana sia appena rientrata da un periodo di ricovero e necessiti quindi di aiuto per tornare alle normali attività quotidiane, oltre alle situazioni di patologia cronica e invalidante. Una volta valutate le esigenze del soggetto e le mansioni da svolgere, verrà attivata una badante o un infermiere. In ogni caso, l’assistenza ospedaliera e domiciliare rispetterà tutti gli standard qualitativi.


L’assistenza ospedaliera e domiciliare, cosi come l’assistenza anziani domiciliare ospedaliera, può essere richiesta dal familiare per tutti i giorni della settimana, 24 ore su 24, in qualsiasi periodo dell’anno. I servizi possono inoltre essere sia occasionali (ad esempio per un ricovero in day-hospital o per qualche giorno), relativi ad una situazione di emergenza che prolungati nel tempo, fino ad arrivare alle vere e proprie degenze in istituto (pensiamo ad esempio al caso degli anziani o di altri soggetti affetti da gravi patologie).


Su richiesta, lo staff si rende disponibile anche per servizi di assistenza ospedaliera o domiciliare programmata, nella quale si progetteranno mansioni e aiuti finalizzati al raggiungimento di obiettivi di autonomia prefissati.

Con una semplice chiamata, la cooperativa si attiverà immediatamente per offrire al paziente e alla famiglia un supporto efficiente per l’ospedalizzazione domiciliare e in istituto, sia di giorno che di notte e per periodi continuativi nel tempo, puntando su personale qualificato, preparato e gentile, in grado di alleviare al paziente l’esperienza poco piacevole del ricovero e in generale della malattia.


LE ULTIME NEWS

dicembre 12, 2015
staff

CLONE L’appello del Presidente al quotidiano La Nazione

Nella giornata di ieri, il quotidiano “La Nazione” ha pubblicato accorato un intervento del presidente della nostra associazione. Di seguito un estratto del testo che visibile interamente all’indirizzo della fonte. L’articolo inizia con una nota di rammarico:«Noi, onlus oneste, ci stiamo rimettendo a causa delle ‘generalizzazioni’». […]
giugno 18, 2015
staff

L’appello del Presidente al quotidiano La Nazione

Nella giornata di ieri, il quotidiano “La Nazione” ha pubblicato accorato un intervento del presidente della nostra associazione. Di seguito un estratto del testo che visibile interamente all’indirizzo della fonte. L’articolo inizia con una nota di rammarico:«Noi, onlus oneste, ci stiamo rimettendo a causa delle ‘generalizzazioni’». […]